Alleantia a SPS Italia 2019

Alleantia a SPS Italia 2019

Alleantia assieme ai partners Cisco, IBM e IProd, espone le ultime novità che puntano sempre di più sulla capacità di integrare le tecnologie abilitanti dell’industria 4.0 con applicazioni di intelligenza artificiale e machine learning nel campo del predictive quality e predictive maintenance.

Non solo applicazioni IoT plug&play destinate ai big data analytics, ERP, MES, PLM, CRM ed alle piattaforme IoT in Cloud. Ad SPS Italia 2019, dal 28 al 30 Maggio, la vetrina nazionale di riferimento dell’automazione digitale per l’industria, Alleantia conferma la propria strategia di crescita nello sviluppo di nuove funzionalità che abilitano innovative applicazioni fra cui quelle di Intelligenza Artificiale e Machine Learning nel campo del predictive quality e predictive maintenance.

SPS Italia 2019 sarà per Alleantia, business partner di IBM, l’occasione ideale per presentare, nella propria area espositiva (Pad. 4 – Stand A014), le ultime innovazioni finalizzate all’Industry 4.0 Plug&Play pronte ad integrarsi con l’Intelligenza artificiale tra cui l’applicazione “Acoustic Insights” brevettata AiProd, l’innovativa soluzione di proprietà di IProd srl che unisce le componenti tecnologiche realizzate dalla società pisana, da IBM e da IProd srl, che si caratterizza per le esclusive funzionalità predittive nei contesti manifatturieri.

Alleantia, grazie al recentissimo potenziamento della propria libreria di oltre 5000 driver di dispositivi industriali si approccia al mondo dell’Intelligenza Artificiale con l’aggiunta della nuova funzionalità dei driver per l’acquisizione dei file audio, abilitando l’innovativa soluzione Acoustic Insights “AiProd”. L’applicazione, grazie all’interconnessione dell’edge-software I4.0 “plug&play” di Alleantia, permette di attivare l’integrazione combinata dei dati IoT e dei file audio acquisiti dai macchinari con il sistema di intelligenza artificiale in-cloud Watson di IBM per il riconoscimento del pattern acustico con addestramento automatico al fine di poter prevedere esiti sulla qualità di una lavorazione in corso o sulla qualità di un prodotto in fase di collaudo, aiutando i costruttori a prevenire onerosi scarti di produzione o costosi tempi di fermo macchina per interventi di assistenza tecnica.

Il secondo caso applicativo esposto in stand evidenzia l’interoperabilità della soluzione Industry 4.0 di Alleantia, utilizzata per l’interconnessione “Plug&Play” del controllo numerico Heidenhain TNC 620 concepito per lavorazioni meccaniche ad alte prestazioni.

La soluzione Easy Connect Machines, sviluppata congiuntamente da Cisco e Alleantia, vuole dare una risposta a queste sfide in modo semplice, facile e veloce da implementare. La soluzione si caratterizza per la sua estrema flessibilità: può essere applicata sia a macchinari nuovi sia a quelli meno recenti, è utilizzabile sia là dove c’è già un’infrastruttura di rete sia dove non c’è ancora la rete di fabbrica ed è in grado di gestire l’invio controllato e sicuro dei dati verso molteplici piattaforme cloud, sistemi SCADA, MES ed ERP. La cybersecurity è parte integrante del design della soluzione: tutti i flussi di dati sono controllati e solo quelli “legali” sono consentiti, la rete dei sistemi industriali è mantenuta segregata e tutte le comunicazioni possono essere cifrate per renderle non intellegibili. La soluzione Easy Connected Machines segue un approccio “all in a box”, ovvero un apparato realizzato per operare in ambienti industriali gravosi all’interno del quale è pre-installato il software Alleantia con le sue migliaia di driver plug&play.

Alleantia dispone di una soluzione altamente flessibile e interoperabile per l’interconnessione, in chiave 4.0, sia di asset produttivi legati a nuovi investimenti sia di beni strumentali già installati nelle aziende e forniti originariamente senza alcuna capacità di potersi integrare con il mondo delle applicazioni IT. La nostra soluzione “Plug&Play” – afferma Stefano Linari, CEO di Alleantia – consente al nostro ecosistema di system integrator e di sviluppatori di applicazioni di implementare progetti Industria 4.0 in modo semplice e rapido, permettendo di focalizzarsi sulle specifiche competenze di dominio IT e delegando alla nostra tecnologia tutti gli aspetti di interconnessione che indirizzano l’operatività sul campo. Siamo veramente lieti di partecipare alla edizione SPS Italia 2019 assieme a Cisco, la cui offerta in termini di affidabilità, solidità e sicurezza delle infrastrutture informatiche, ben si completa con la proposta Alleantia, permettendo ai clienti finali di raggiungere i loro obiettivi nella generazione di nuovo valore di business grazie ai dati IoT che vengono resi disponibili negli ambienti applicativi più diversificati in-cloud e on-premise.”

”Aprire la porta dell’intelligenza artificiale al mondo della manifattura, a partire anche dalle piccole aziende – continua Stefano Linari CEO di Alleantia – è il primo esempio di applicazione di queste tecnologie su scala così grande. La diffusione di questa tecnologia abilitante in chiave 4.0, grazie all’applicazione “Acoustic Insight” AiProd realizzata dal nostro partner IProd Srl, dovrebbe dare il via, da un lato, ad altri filoni di applicazioni simili e quindi fungere da caso studio per chi volesse cimentarsi in azioni simili. Dall’altro, per tutti coloro che invece vogliono attingere a questo bacino di esperienza, con una soluzione facilmente accessibile, per portare ulteriore valore a quello che è già il loro business abituale, per esempio per chi costruisce e vende utensili, avvalersi di questo sistema di intelligenza artificiale addestrato a rispondere automaticamente quando le macchine utensili non funzionano in modo adeguato, rappresenta decisamente un plus importante che permette di offrire al cliente un vantaggio straordinario, ottenendo il massimo dal suo investimento e dalla scelta del suo fornitore.”

 

 

Tags:
,


Vienici a trovare a CyberTech Europe Rome, 24-25 Settembre   Clicca qui